Tema: la preghiera.

Il primo vero incontro del gruppo giovani del nuovo anno associativo si è aperto, tanto per cambiare, con uno dei soliti giochetti del Mao (estratto da chissà quale malefico libro di attività che presto troveremo e arrostiremo).

Col pretesto di colorare gli spicchi di un disco orario abbinando ogni colore con le attività giornaliere di ognuno, è emerso quanto tempo noi dedichiamo all’incontro autentico con il Signore (oltre che con il cuscino).

La discussione si è accesa subito in merito a quali siano le attività nelle quali questa relazione viene a crearsi; nelle lavoro quotidiano in cui ciascuno di noi pone la proprio sfumatura cristiana sia nei rapporti con gli altri sia nelle proprie scelte, o nei momenti di solitudine e tranquillità in cui si è soli con se stessi.

Alla fine, grazie all’abile guida del nostro educatore, siamo giunti alla riscoperta della preghiera come momento speciale di vicinanza con il Padre. In essa infatti ciascuno di noi ha la possibilità di una autentica comunione con Dio che rafforza e sprona lo spirito.

Strumento interessante la preghiera, tanto utile quanto facile da utilizzare!:)

L’impegno che ci siamo lasciati è di trovare qualche momento speciale per noi, come il Cenacolo, in modo da poter approfondire l’argomento direttamente col Principale … alla prossima!!!

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna